Home » Benessere » Psichiatria: il disturbo bipolare crea artisti

Psichiatria: il disturbo bipolare crea artisti

La notizia va presa con le pinze, perchè lo studio è ancora agli inizi e i primi risultati non devono far gridare al miracolo o allo scandalo … ma esisterebbe una relazione tra disturbi bipolari e genio creativo.

Forse lo sapevano già Van Gogh e Adolf Hitler, pittore matto e incompreso il primo, artista mancato schizofrenico il secondo, ma adesso – se la ricerca confermerà le teorie – potrebbe essere una legge scientifica. Infatti si riscontra una maggiore propensione per la creatività in persone malate o appena guarite da disturbi bipolari, da depressioni o forme maniacali. Si parla tuttavia di forme “leggere”, facilmente gestibili. Infatti, nelle forme più gravi, la malattia mentale annulla il controllo sulla creatività e rende questi soggetti soltanto disturbati mentali.

Ma negli esperimenti finora portati avanti, si nota come buona parte dei geni artistici siano o siano stati affetti da disturbi del comportamento. Questo perchè, in alcune sue forme (appunto, quelle leggere) queste malattie possono alternare fasi depressive a fasi di forte eccitazione, di eccessiva sicurezza in se stessi e intraprendenza, che porterebbe questi soggetti a mettersi in gioco più di altri, soprattutto nelle arti. Questa notizia potrebbe però servire, al contrario, anche per la cura di certi disturbi … infatti, invitare i malati a occuparsi di pittura o di teatro li aiuta a vivere meglio la loro condizione di disagio e a superarla.

admin

x

Guarda anche

Ecco la “vigoressia”, la dipendenza dalla ginnastica del web

Meglio energia che “vigoressia”. E’ una frase che molti medici, ma anche psicologi, ripetono spesso ...

Condividi con un amico