Home » Benessere » TBC al Gemelli: anche una mamma contagiata

TBC al Gemelli: anche una mamma contagiata

Mentre il CodaCons conduce un’azione legale collettiva contro il policlinico, a nome dei tantissimi genitori di neonati contagiati dalla Tubercolosi durante questo anno, il panorama della diffusione del contagio si fa sempre più vasto.

Adesso anche una mamma dichiara di esser risultata positiva ai test di controllo per la malattia, in quanto venuta a contatto del virus tramite il proprio bambino (uno dei tanti nati nel reparto di Neonatologia infetto del Gemelli). La donna sta procedendo alla denuncia da sola, individualmente, e la sua azione va ad aggiungersi alle altre che costringeranno il famoso ospedale romano a dare finalmente chiarimenti. Come mai l’infermiera causa di tutto questo lavorava ancora, se era ammalata di TBC? Come mai –in base alle accuse della stessa infermiera- l’ospedale non diede notizia dei risultati positivi degli esami a cui lei si era sottoposta presso la stessa struttura? Come mai si sono tenuti nascosti anche i risultati degli esami su tanti bambini nati nei mesi precedenti quello del contagio e tuttavia risultati contagiati?

La denuncia della giovane mamma recentemente contagiata dalla malattia verte anche su un altro “pesante silenzio” del Gemelli, ovvero quello sul rischio di contagio da bambino a genitore. Fino a poche settimane fa si escludeva completamente la possibilità che ciò si verificasse e, se la donna non si fosse sottoposta volontariamente ai test, non sarebbe mai venuto alla luce che invece il passaggio da figli a genitori è possibilissimo. “Sono stati violati i più semplici protocolli di sicurezza e garanzia per la salute dei pazienti”, questa l’ipotesi di violazione formulata.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico