Home » Benessere » Oculistica: controllare la vista nei più piccoli

Oculistica: controllare la vista nei più piccoli

Controllare la vista è importante, sia negli adulti che nei bambini. In modo particolare nei bambini, in quanto hanno più difficoltà a comunicare i disturbi e vanno tenuti costantemente … è il caso di dirlo …. sotto occhio!

Nell’arco dei primi 3 anni di vita, tutte le malattie degli occhi, se prese in tempo, possono risolversi subito e senza conseguenze importanti, dato che l’organo nel bambino è ancora fresco, plastico. La visita pediatrica e oculistica è sempre necessaria, così come il controllo dei genitori (osservate se segue bene gli oggetti colorati, le luci, se l’occhio lacrima spesso ecc.). Teneteli lontani dagli schermi TV e dai computer, dando loro la possibilità di usarli solo una o massimo due ore al giorno.

All’inizio delle scuole, tornate dall’oculista per un ulteriore controllo. Se notate che il bambino non apprende bene o ha difficoltà a stare sui libri, chiedete un consulto. Potrebbe essere un problema di vista, più che di pigrizia. Attenti anche all’illuminazione: niente neon, la cui luce bianca non va bene per l’occhio dei più piccoli. Se studia o disegna con la luce naturale assicuratevi che entri frontale, oppure dal lato opposto alla mano che scrive (da sinistra, per i destri; da destra, per i mancini). Fateli leggere sempre da seduti, mai sdraiati sul divano o peggio sul letto e controllate sempre che la testa sia alla giusta distanza dal foglio (per calcolarla, mettete il foglio sulla punta del vostro dito medio e la testa del bambino all’altezza del vostro gomito).

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico