Home » Benessere » Cure anti-cancro: attenzione alle truffe

Cure anti-cancro: attenzione alle truffe

Lo chiamano Vitadox, si trova in Albania e proviene dalle strade di L’Avana, a Cuba. E’ un farmaco tratto dal veleno dello scorpione azzurro e, sebbene presentato come cura palliativa per chi non tollerava gli effetti della Chemio, pare stia dimostrando alcune interessanti proprietà anti-tumorali. Verità o truffa?

Il Ministero della Salute italiano si sta muovendo per acquisire informazioni su questo e altri “fenomeni” che attirano masse di disperati all’estero, alla ricerca di cure miracolose, molte delle quali però non sono nemmeno state sperimentate in laboratorio. E spesso si tratta di vere e proprie truffe ai danni di persone malate di cancro terminali, che farebbero di tutto per una minima speranza di vita.

Il professor Silvio Garattini, farmacologo e direttore dell’Istituto Mario Negri, denuncia pellegrinaggi della speranza come questo anche verso Cuba, alla ricerca di farmaci simili (come l’Escozul), per un giro di affari che coinvolge sedicenti case farmaceutiche, commercianti e perfino agenzie viaggi che organizzano trasferte appositamente per questi malati. Il problema non è assumere o meno un farmaco, soprattutto se si è in fase terminale e dunque con poche speranze di sopravvivenza, ma il rischio che si corre passando la voce e facendo credere lecite certe cure, che senza sperimentazione scientifica e approvazione internazionale, rimangono avvolte nel dubbio. E il più delle volte delle vere “farse” montate apposta per far guadagnare sulle sofferenze della povera gente

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico