Home » Benessere » Terapia del dolore. In Italia ancora poco praticata

Terapia del dolore. In Italia ancora poco praticata

Esiste da qualche anno in Italia una legge che facilita la prescrizione e l’uso di farmaci oppiacei nelle terapie contro il dolore praticate in ospedale o presso i privati. Non tutte le strutture però la applicano nei confronti dei propri pazienti.

Secondo le indagini svolte dai NAS su 244 ospedali, i più ligi al dovere sono quelli del nord (88%) mentre al centro e soprattutto al sud questa legge viene meno considerata (53%). Per non parlare delle ricette con prescrizione di oppiacei presso studi privati, che al sud è di appena 6% mentre si sale andando verso nord (26% al centro e 68% in settentrione).

Andando in scala più grande, sono i Paesi dell’Europa dell’Est a non applicare bene la terapia anti-dolore a base di oppiacei, perché è anche difficile procurarsi i farmaci necessari. Nel frattempo, in Germania si studia il futuro della terapia, che sarà sempre più personalizzata, basandosi anche sulla differenza di metabolismo e la differenza dei sessi. Gli uomini infatti godono della “protezione” del testosterone, che alle donne invece manca. Si prenderanno in considerazione anche le terapie alternative (agopuntura, meditazione), come completamento di quella farmaceutica

admin

x

Guarda anche

Dolori da ufficio per 8 lavoratori su 10

Dolori da ufficio sempre più diffusi tra i lavoratori. È quanto emerge da una ricerca ...

Condividi con un amico