Home » Benessere » Influenza. Come riconoscere quella vera?

Influenza. Come riconoscere quella vera?

Mal di gola (52%), febbre (44%), dolori muscolari (32% ), tosse (25%), mal di testa (25%) e congestione delle vie aeree (23%) … ecco i sintomi di cui soffre la maggior parte degli italiani, non solo in questo periodo ma anche durante l’anno.

Non sempre però si tratta di vera influenza, spesso sono solo forme lievi di virus, o raffreddori trascurati o problemi di scarsa attenzione per l’igiene. Ma riconoscere le differenze è facilissimo. Innanzi tutto il periodo dell’anno. Tra dicembre e marzo è il tempo in cui l’influenza si manifesta, e dunque in quel periodo (non in altri) si può fare confusione. Ma neanche tanto, perché la vera influenza porta una febbre molto più pesante, che dura anche tre giorni di seguito e comprende quasi sempre dolori articolari e mal di testa. Gli altri virus, quelli cosiddetti “parainfluenzali” possono colpire invece anche le vie gastriche e comportano febbre alta ma di breve durata.

Inoltre, spesso si tratta invece di comuni raffreddori. Fastidiosi, certo, ma non preoccupanti. Il più delle volte ci si raffredda per carenza di regole igieniche (ad esempio, starnutire senza mani sul viso … usare lo stesso fazzoletto per parare i colpi di tosse e per soffiare il naso … non lavarsi costantemente le mani, ecc.). Anche il riposo e la permanenza a casa aiutano a non diffondere e a non prendere malattie. In questo, le donne sono le più brave a seguire le regole di prevenzione dettate dai medici e dunque rischiano di ammalarsi di meno rispetto agli “eroici” mariti.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico