Home » Benessere » Rischio demenza? Pensate positivo!

Rischio demenza? Pensate positivo!

Uno studio condotto in Francia, all’università di Bordeaux, ha preso in considerazione un campione di circa 8.170 persone, uomini e donne di età pari o superiore di 65 anni. Venivano esaminati sul modo di pensare e sull’autostima in generale. Durante i sette anni di durata di tale esperimento, 681 tra loro ha sviluppato segni di demenza.

La cosa che ha messo in allarme, e allo stesso tempo interessato moltissimo, i ricercatori è stato scoprire che i soggetti che si ammalavano di demenza erano quelli che avevano sempre espresso parere negativo, su se stessi come persona in generale e sulla propria salute in particolare. Uomini e donne insicuri, timorosi, convinti –più che certi- di essere cagionevoli di salute.

Ancora più incredibile è il risultato che dimostra come coloro che sviluppavano la demenza erano quelli che non avevano MAI avuto problemi di memoria e di disattenzione nella loro vita, ma erano fermamente convinti di essere distratti o stupidi. Tra le persone sottoposte al lungo esperimento, quelle che avevano un pensiero più ottimista, che non temevano le malattie o che prendevano con spirito qualche piccolo calo di attenzione o di memoria, in effetti, a lungo andare NON SVILUPPAVANO nessun tipo di demenza. A conferma che spesso la decadenza cerebrale è frutto di un auto-suggestione della persona che tende a considerarsi malata al punto da deprimersi e far insorgere così davvero la malattia

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico