Home » Benessere » L'ansia "da genitore" più pericolosa della depressione

L'ansia "da genitore" più pericolosa della depressione

“Dove vai? Con chi vai? Quando torni? Stai mangiando? Stai studiando?” … quanti ragazzi se le sentono ripetere ogni giorno e quanti italiani (anche non più giovani) se le portano nelle orecchie perfino a lavoro? Sono le classiche “domande della mamma” – ma non di rado anche “del papà” – che in Italia sono quasi una tradizione popolare!

I genitori italiani sono infatti tra i più ansiosi del mondo, insieme agli Spagnoli e (a sorpresa!) agli Inglesi. Proprio dall’Inghilterra viene infatti un interessante studio sulle ansie “da genitore” che, unite agli stress normali della vita quotidiana, possono diventare un mix esplosivo e portare alla depressione. La ricerca della Universita’ di Rochester, che sara’ pubblicata su Development and Psychopathology, rivela infatti che i caratteristici distrurbi depressivi (alterazioni del ritmo cardiaco, alterazioni dello stato di attenzione e partecipazione attiva, sbalzi dell’umore) diventavano più frequenti in quei genitori che si proiettavano verso i propri figli in maniera esagerata, quasi morbosa, cercando di proteggerli sempre e comunque. Anche se la maggior parte di loro aveva bambini piccoli, l’atteggiamento era comunque poco giustificato. Non è detto che il bambino, solo perché piccolo, si trovi SEMPRE in situazioni di pericolo!! Tali genitori apprensivi rischiano grosso perché, a lungo andare, queste ansie possono sfociare in altri disturbi che impediranno a loro ai loro figli di vivere una vita sana ed equilibrata.

admin

x

Guarda anche

Mal di testa, ecco cosa lo scatena

Predisposizione, colpi di freddo, infiammazioni croniche … sono tutte cause ben conosciute da chi soffre ...

Condividi con un amico