Home » Benessere » Un robot nell'ombelico. Straordinario intervento di asportazione a Pisa

Un robot nell'ombelico. Straordinario intervento di asportazione a Pisa

Ricerca italiana all’avanguardia, stavolta nel doppio campo medico e ingegneristico. E’ stato infatti eseguito presso il Centro interdipartimentale di chirurgia robotica dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Pisa il primo intervento di asportazione dell’utero guidato interamente da un robot.

La paziente, una donna di 60 anni, con l’utero colpito da tumore è stata operata dalla equipe dei professori Vito Cela e Nicola Pluchino. L’intervento è avvenuto grazie a chirurgia mini-invasiva guidata da un apparecchio robotico, attraverso la introduzione di tutti gli strumenti chirurgici nell’addome attraverso l’ombelico. In questo caso si tratta di strumenti da 5 mm, inseriti attraverso una microincisione di appena 2 cm, con il risultato finale di evitare cicatrici sull’addome grazie al vantaggio di utilizzare solo l’ombelico come porta di accesso. L’uso del robot ha permesso di operare con maggior precisione, evitando ad esempio tremiti delle mani o altre vibrazioni spesso dannose quando si eseguono tagli precisissimi. Potendo inserire il robot attraverso l’ombelico nel corpo del paziente sarà ora più facile curare anche malattie oncologiche e ginecologiche spesso difficili da gestire.

admin

x

Guarda anche

Trapianti e donazioni: ecco il quadro italiano

Trapianti di organi e donazioni (di organi, tessuti e sangue)… come siamo messi in Italia ...

Condividi con un amico