Home » Benessere » Un seno più grande? Non solo silicone …

Un seno più grande? Non solo silicone …

Elencati e rinomati ormai da anni i pro e i contro della mastoplastica additiva con protesi al silicone, si cerca ora una strada alternativa, possibilmente meno pericolosa per il corpo di chi la subisce. Esistono vari metodi alternativi, anche se il più “naturale” -e forse il più sicuro- è il Lipolifting.

Si tratta, in poche parole, di prelevare del grasso da un’altra parte del corpo e innestarlo nel seno, aumentandone così il volume. In tal modo si ottengono tre risultati positivi in uno: si diminuisce la massa grassa là dove è anti-estetica (cosce, glutei, pancia…), si aumenta il volume del seno e si usa materiale naturale e “autologo”, ovvero appartenente alla stessa paziente, quindi privo di problemi di rigetto o simili.

Un metodo questo che, fin qui, non ha fatto registrare controindicazioni o aspetti negativi. Solo un piccolo problema legato alla formazione di cisti (aree di fibrosi calcifiche) che possono essere scambiate per noduli sia al tatto che in radiografia. Alcune pazienti hanno dovuto sottoporsi ad esami e biopsie che poi risultavano ovviamente negative, vivendo momenti di dubbio e di paura per fortuna poi rientrati. Tuttavia, se avete subito un intervento di Lipolifting, informate il radiologo o il medico a riguardo. Saprà distinguere bene lui le eventuali cisti di grasso nel seno e tranquillizzarvi

admin

x

Guarda anche

Borotalco: potrebbe causare malattie. Condannato il produttore

Profumato, naturale, bello da vedere… ci rotoliamo dentro i neonati … ce lo spargiamo addosso ...

Condividi con un amico