Home » Benessere » Fumo sempre più diffuso tra gli studenti

Fumo sempre più diffuso tra gli studenti

“Vietata la vendita di sigarette ai minorenni”, o almeno così si scrive sui cartelli appesi nelle tabaccherie. Ma la realtà è che i ragazzi fumano, e fumano sempre di più, senza alcun controllo da parte di famiglie, scuola o istituzioni.

Addirittura alle scuole medie, il 51% dei ragazzini dichiara di aver visto compagni fumare o di aver già provato la prima sigaretta. Il numero raggiunge la percentuale dell’80% alle superiori e non importa l’essere minorenni, perchè le sigarette si possono facilmente ottenere dai fratelli maggiori e a volte dagli stessi insegnanti col vizio del fumo.

La ricerca, portata avanti da Cittadinanzattiva studiando 3.213 studenti di medie e superiori, nota inoltre che fumano di più i maschi delle femmine e che tutti i ragazzi sono consapevoli delle leggi e dei divieti relativi al fumo in giovane età, ma sono anche consapevoli che si tratta solo di “leggi sulla carta” che poi nessuno fa applicare. Il controllo (che non c’è!) dovrebbe infatti essere affidato alle famiglie innanzi tutto, poi anche ai docenti, e infine ai tabaccai che dovrebbero avere il buon senso di chiedere per lo meno i documenti ai giovani clienti.

admin

x

Guarda anche

Humanitas in aiuto dei giovani malati di cancro

Sono in aumento, e non solo in Italia, i casi di tumore tra gli adolescenti ...

Condividi con un amico