Home » Benessere » Il fumo, il sesso e le sigarette elettroniche

Il fumo, il sesso e le sigarette elettroniche

Il fumo è uno dei fattori principali di problemi nelle prestazioni sessuali. Se si è sempre detto e sospettato, oggi ci sono le prove concrete grazie a uno studio della Università di Austin (USA) che ha seguito per 8 settimane due gruppi di fumatori senza particolari problemi sessuali.

I risultati hanno dimostrato che chi, durante il programma, riusciva a smettere di fumare otteneva immediati miglioramenti delle prestazioni con le proprie compagne, cosa che non succedeva per niente in chi continuava a fumare anche leggermente. Per combattere il vizio del fumo (e vivere dunque una vita sessuale felice!) si può ricorrere a molti metodi: corsi di disintossicazione, sedute psicanalitiche oppure alle recenti “sigarette elettroniche”. Ma queste ultime sono davvero efficaci?

Secondo la pneumologa Elena Calvi sì, ma solo per quelle persone che hanno un impulso al fumo gestuale, ovvero più psicologico che da vera dipendenza dalla nicotina. Per questi soggetti (lei ne ha analizzati 126) è il gesto del fumare ad essere rilassante e sostituendolo con la “sigaretta elettronica” ritrovano la calma desiderata. Alcuni fumatori poi riescono a diminuire davvero il numero di sigarette vere fumate fino a smettere. Secondo il dottor Centanni della Società Italiana Medicina Respiratoria, invece, le “sigarette elettroniche” non servono a nulla. Hanno pochi effetti su chi davvero sente il bisogno fisico della nicotina e inoltre, le sostanze chimiche con cui si “riproduce” il sapore del tabacco sono ancora in fase di studio e potrebbero essere molto dannose per l’organismo. Finché non sarà provato che questi danni non ci sono, sarebbe meglio diffidare di questo metodo per combattere il vizio del fumo

admin

x

Guarda anche

Parkinson: un metodo per alleviare i sintomi

Il Parkinson lo abbiamo conosciuto tutti, in mondovisione, nella sofferenza di Papa Giovanni Paolo II ...

Condividi con un amico