Home » Benessere » Insonnia, problema da ricovero?

Insonnia, problema da ricovero?

Vi tiene con gli occhi sbarrati, vi impedisce di abbandonarvi al riposo e nemmeno le noiose lezioni televisive di cinese delle 2 del mattino riescono a combatterla. E’ l’insonnia, un disturbo del sonno riconducibile a un problema nervoso che, informa più o meno grave, rovina la vita a molte persone.

In Italia pare siano 12 milioni gli insonni e molti di loro fanno affidamento ai farmaci per recuperare qualche ora di riposo. Molto spesso accettano suggerimenti di amici e parenti e non sempre nella giusta misura. Ma per combattere veramente l’insonnia occorre innanzi tutto affidarsi al parere di un medico esperto (un neurologo, o uno psicanalista), quindi analizzare possibili cause fisiche del problema (reflusso esofageo, apnea) e infine capire se si tratta di casi sporadici o di un disturbo cronico.

Nel caso dell’insonnia cronica una buona soluzione potrebbe essere una terapia lunga, mirata, magari da eseguire con un breve ricovero presso un centro specializzato. Esistono infatti le cosiddette “cliniche del sonno” dove si studiano e si affrontano principalmente questi problemi. A Milano il centro si trova presso l’ospedale San Paolo ma in tutta Italia sono tante le cliniche che operano su questo fronte. Conoscerle e consigliarsi presso di loro, magari sulla necessità o meno di un ricovero, è un passo avanti per ritrovare una sana notte di riposo.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico