Home » Benessere » Ancora sui disturbi del sonno. Un aiuto alimentare

Ancora sui disturbi del sonno. Un aiuto alimentare

I disturbi del sonno possono essere anche un problema legato a un certo tipo di alimentazione. Si sa, ad esempio, che mangiando cibi pesanti la sera si ha una digestione pesante e dunque il sonno agitato oppure l’insonnia. La psicoterapeuta Elena Barbara ci aiuta a capire come evitare questo sbaglio.

I cibi da evitare assolutamente per avere un sonno rilassato sono: patatine fritte e altri tipi di frittura, cioccolato, formaggi in gran quantità, piatti piccanti e perfino i piatti a base di dado vegetale! Invece preferite celebrare la vostra cena con amidi e cereali (pasta, riso, orzo, pane) che contengono triptofano, un aminoacido che stimola il sonno. Ottimi anche i piatti a base di verdura e le pietanze calde, come le zuppe. Un mezzo bicchiere di vino per finire certamente non fa danno e concilia il sonno, o se preferite anche una più sana camomilla. La giusta alimentazione rallenta e rilassa i ritmi del corpo e dunque aiuta a ritrovare l’equilibrio necessario per regolare anche gli orari del sonno, che devono essere invariabili per lo meno nei primi periodi dopo il cambiamento dell’ora.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico