Home » Benessere » Capogiri. Semplice stanchezza o qualcosa di grave?

Capogiri. Semplice stanchezza o qualcosa di grave?

Il giramento di testa è quella sensazione sgradevole per cui ci sembra di “galleggiare”, senza più punti di equilibrio, tanto che camminiamo sbandando e questo dà l’impressione che sia l’ambiente intorno a “girare”. Solitamente si tratta di malori innocui e passeggeri, ma quando invece è bene preoccuparsi e prenderli sul serio?

Sicuramente quando al capogiro segue uno svenimento. La perdita di coscienza può essere anch’essa un malore da niente, dovuto magari a stress, stanchezza o indisposizione … ma può nascondere problemi più gravi che comunque vanno indagati ed eventualmente esclusi. Ma ci si dovrebbe preoccupare di un capogiro anche in assenza dello svenimento, soprattutto se arriva senza motivazione (non abbiamo febbre, nè siamo stanchi, nè in gravidanza) e se persiste e diventa “cronico”. Indagare, in questi casi, è sempre la cosa migliore per escludere patologie gravi.

A volte il giramento di testa è legato a semplici disturbi auricolari, perfettamente risolvibili con una visita dall’otorino e con pochi esercizi e massaggi uniti a gocce specifiche. Altre volte sono causati da problemi alla vista, anche minimi, che il nostro occhio non percepisce ma che il nostro cervello vede come fortemente disturbanti. Il capogiro può essere associato a una forma di diabete, a ipotensione o ipertensione, o anche solo a problemi di alimentazione. L’indagine comunque è d’obbligo perchè, a volte, alcuni tipi di cancro si manifestano inizialmente con “debolezza e giramento di testa” e anche i problemi circolatori e cardiaci possono iniziare con questi sintomi. Prevenire è sempre meglio che curare, soprattutto quando non costa nulla e serve più ad escludere che a confermare … togliendo per sempre ogni preoccupazione.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico