Home » Benessere » Colesterolo: colpisce di più a Bologna, 49 morti al giorno

Colesterolo: colpisce di più a Bologna, 49 morti al giorno

Che l’Emilia Romagna fosse la terra del buon mangiare era cosa risaputa e apprezzata da tutti. Ma si credeva anche che fosse la regione più “virtuosa”, nel senso di più attenta alle leggi, sia civiche che naturali. E certamente è una regione all’avanguardia nel campo della sanità. Allora come mai il colesterolo a Bologna uccide 49 persone AL GIORNO?

La risposta purtroppo è sempre la solita. Ignoranza e incuria. Nella regione più “godereccia” d’Italia 11 persone adulte su 100 non hanno mai misurato il colesterolo nel sangue e non intendono farlo nemmeno adesso. L’idea che la “salute vien mangiando”, così come l’appetito, ha convinto gli emiliani e i romagnoli che non hanno bisogno d’altro. Ma purtroppo il buon mangiare porta anche dei rischi, certamente legati all’aumento del colesterolo, e questi rischi si chiamano: malattie cardiovascolari.

La situazione non è migliore nel resto d’Italia, dove ben 20 persone su 100 non conoscono i livelli di colesterolo nel proprio sangue! La regione più sana è la Sardegna, dove la gente è più attenta e informata, mentre appunto il record delle morti per problemi cardiaci o vascolari si registra nell’Emilia Romagna (3.900 morti solo a Bologna!). Non ci sono soluzioni che tengano, al di là della prevenzione. Sarà banale e ripetitiva ma è l’unica via veramente valida per salvarsi la vita … e per continuare a godere di una ottima cucina regionale, pure se con le dovute limitazioni

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico