Home » Benessere » Ansia e depressione. Pericolo per medici e infermieri

Ansia e depressione. Pericolo per medici e infermieri

Che il lavoro causi stress e dallo stress scaturisca pure la depressione è un fatto purtroppo noto a tutti. Il troppo affaticamento, la troppa tensione per far bene il proprio lavoro può danneggiare molte persone, immaginate quindi quale pericolo può essere per chi lavora nel settore ospedaliero.

Medici e infermieri, più di ogni altro, devono essere sempre equilibrati, vigili e pronti a intervenire in piena sicurezza altrimenti mettono a rischio la vita dei pazienti. Questa responsabilità enorme, unita alle tante facili denunce che di questi tempi costellano il panorama sanitario italiano, fa sì che i casi di ansia e depressione siano in aumento proprio tra dottori (16%) e infermieri(20%). Il lavoro ospedaliero è già massacrante di suo, senza dover reggere il peso della paura di errori o denunce. Inoltre, la carenza di personale costringe medici e infermieri a turni lunghi e pesanti e tutto questo stress può portare anche seri problemi fisici, come ictus e infarti. E’ di pochi mesi fa la notizia di un noto chirurgo morto di infarto poco dopo aver eseguito un intervento lungo diverse ore, al termine di una giornata di intenso lavoro. Tutelare il buon funzionamento della sanità italiana passa anche dal garantire ai suoi operatori uno stile di lavoro e un ambiente sereni.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico