Home » Benessere » Terza età. Con il "liscio" non si cade

Terza età. Con il "liscio" non si cade

Le frequenti cadute che possono avvenire superata una certa età sono la causa principale di molti gravi danni, e non solo fisici. Un anziano impossibilitato a muoversi, infatti, scivola facilmente in depressione e nell’alzheimer. Ma i medici consigliano un’allegra soluzione contro le cadute: il ballo!

Ciò che porta gli anziani a cadere è la manzanza di equilibrio che si aggiunge all’improvviso allentarsi del tono muscolare e alle ben note problematiche di fragilità delle ossa. Per mantenere in forma muscoli e ossa si dovrebbe fare molto sport, e per tenere vivo l’equilibrio si dovrebbe esercitarlo. Ecco perchè non c’è niente di meglio di un bel passo di valzer, un “liscio” o un ballo latino per recuperare le tre cose insieme. Danzando si fa movimento, si tonifica il corpo e lo si rende più resistente. Ma si allena anche l’equilibrio, dovendo seguire passi spesso in circolo. A Glasgow, in Scozia, si è sperimentata la cosa su 9.900 coppie di anziani e si è visto che effettivamente chi praticava il ballo almeno 3 volte a settimana non andava più incontro a perdite di equilibrio e a rovinose cadute.

admin

x

Guarda anche

Quando per farsi accettare ci si stressa a morte

Essere bravi come il fratello maggiore, essere moderni come l’amica, essere pronti a ubriacarsi come ...

Condividi con un amico