Home » Benessere » Alimentazione. I nuovi "surrogati" del caffé

Alimentazione. I nuovi "surrogati" del caffé

I nostri nonni conoscevano quello di orzo e quello di fave. Bevande sostitutive del costosissimo caffé, difficili da mandar giù, per nulla gustose … ma erano altri tempi e altre situazioni! Oggi i “surrogati” tornano di moda, per motivi di salute (la caffeina fa male!) ma sono molto migliorati.

Il caffé senza caffeina esiste già, ma se è proprio quel gusto che non vi piace potete sostiruirlo con qualcosa di più leggero. I nuovi “surrogati” ormai si ricavano, oltre che dal classico orzo, anche dal malto, dalle segale e dalla cicoria. Il vantaggio sta proprio nel NON contenere sostanze eccitanti e dunque nell’essere adatte a chiunque -anche a donne incinte e bambini molto piccoli- oltre al fatto che si possono bere in qualsiasi momento della giornata, anche a digiuno.

Il più richiesto rimane comunque l’orzo, forse per quel suo sapore così simile al caffé. L’orzo si può prendere solubile in acqua, nel latte tiepido. Va bene anche bollito nella moka, oppure procuratevi una “orziera” una sorta di caffettiera con i fori del filtro più larghi fatti apposta per i granelli leggermente più grossi di questo alimento. Il malto, le segale e la cicoria sono invece ottimi per chi decisamente vuol variare e dimenticare anche il sapore del caffé. Buonissime tisane per i primi freddi e sicuramente una certezza per la salute di cuore e nervi.

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico