Home » Benessere » Gravidanza e parto. Epidurale al posto del cesareo

Gravidanza e parto. Epidurale al posto del cesareo

Qualcosa sta cambiando nella sanità mondiale, anche per quanto riguarda la gravidanza e il parto. Le linee guida degli organismi internazionali invitano a non abusare del cesareo e di ritrovare l’emozione del parto naturale, che per il nascituro è sempre la scelta migliore.

Con la scusa che il cesareo “è solo un taglietto” e che permette a madre e bambino di affrontare il parto con serenità, si è ecceduto con questa pratica anche laddove non c’era né esigenza né emergenza. Il cesareo infatti nasce per le emergenze (pare che Giulio Cesare sia stato fatto nascere praticando un taglio sul ventre della madre, che non riusciva a partorirlo, da cui il nome) e solo per quelle si dovrebbe praticare. Purtroppo però si pratica sempre, sia per l’impressione positiva che dà all’esterno … assenza di urla da parte della madre, bambini rosei e paffuti … sia per la comodità di poter programmare la nascita a tavolino.

Più di uno studio però ha dimostrato che i bambini nati col cesareo vanno incontro a problemi che i nati da parto naturale non hanno. E il rischio esiste anche per la madre, in quanto si tratta sempre di un intervento chirurgico con tutti i pro e i contro. Allora perché non sostituire il cesareo con il parto naturale tramite epidurale? L’analgesia epidurale toglie i dolori alla madre ma non le impedisce di partecipare alla nascita del suo bambino attivamente, spingendolo fuori con lo stesso sforzo ma con molta meno sofferenza. Se si cerca un parto indolore e allo stesso tempo sicuro e sano, l’epidurale è soluzione dieci volte migliore del cesareo e andrebbe riscoperta e praticata di più. Soprattutto in Italia dove, in alcune regioni, il ricorso al cesareo è ormai una prassi, più che una eccezione

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico