Home » Benessere » "Mi spezzi il cuore!" … e ho le prove!

"Mi spezzi il cuore!" … e ho le prove!

Si sa che le donne sono molto più sensibili degli uomini e che reagiscono con emozioni molto più forti alle belle notizie e alle disgrazie. In passato ciò era mostrato dai frequenti svenimenti, molto di moda nel 19° secolo. Oggi c’è la Sindrome del Cuore Spezzato.

Si tratta di sintomi pressoché uguali a quelli dell’infarto: fiato corto, debolezza, cuore a mille, braccio irrigidito. Con la differenza che il cuore sta bene e non si rischia la morte, perchè è solo una “impressione”. In realtà avviene solo un rilascio incontrollato di adrenalina che può dare l’impressione di un cedimento del cuore, ma che si calma con poco … un respiro profondo, un po’ di riposo.

Le prove che questa sindrome esiste ci sono, furono registrate per la prima volta in Giappone vent’anni fa. Oggi nuovi studi dimostrano che si tratta di un problema quasi esclusivamente femminile:su 6.230 casi analizzati negli USA, infatti, appena l’11% dei pazienti colti da tale Sindrome erano uomini. Cioè perché gli uomini hanno piu’ recettori di adrenalina rispetto alle donne e dunque sarebbero in grado di gestire meglio l’ondata chimica che rilascia. Il disturbo aumenta con l’aumentare dell’età e di solito colpisce anche due volte nell’arco di una vita. Tuttavia le donne che ne sono rimaste vittima ritrovano in breve tempo la forma perfetta del muscolo cardiaco.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico