Home » Benessere » Psicologia. Disturbi comportamentali o alimentari?

Psicologia. Disturbi comportamentali o alimentari?

Esistono alcuni disturbi del comportamento che possono sfociare in ben più gravi disturbi alimentari. Stiamo parlando degli “eccessi della bilancia”, ovvero l’ansia dell’aumento del peso o la totale indifferenza ad esso. Se non si fermano in tempo possono trasformarsi in anoressia e bulimia.

La dottoressa Gentile, del Centro per i Disturbi Comportamentali del Niguarda di Milano, spiega che l’ossessione per la bilancia comincia presto. Ormai si registra anche nei bambini di 10 anni l’attenzione al peso forma e la richiesta di mettersi a dieta. Influenzati fortemente dai programmi TV, dalla nuova cultura dell’apparire, questo disagio colpisce tutti … non solo donne. Gli uomini tra i 25 e i 35 anni, infatti, lo sentono moltissimo.

Dall’altro lato ci sono persone che la bilancia non la guardano nemmeno. Mangiano senza regole e senza freno e con la scusa che “grasso è bello” riempiono il proprio corpo fino all’inverosimile. Si tratta, in entrambi i casi, di problemi da affrontare. Infatti se è giusto mangiare e nutrirsi, se è giusto comunque tenersi sempre entro un peso forma per non affaticare il corpo, se portate all’eccesso queste azioni sono pericolose. Bisogna farsi seguire innanzi tutto da un bravo psicologo e associarlo ad un bravo dietologo … dove si intende per “dietologo” non il medico che ci farà diventare una silhouette ma il medico che gestirà in modo ragionevole la nostra alimentazione, così da non farci ingrassare né dimagrire troppo

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico