Home » Benessere » Dormi che ti passa! Come il sonno cancella i brutti ricordi

Dormi che ti passa! Come il sonno cancella i brutti ricordi

Non più “canta che ti passa” ma “dormi che ti passa”. Sarebbe infatti il riposo notturno, e non la spensieratezza in generale, ad aiutarci a dimenticare le cose brutte e a superare i momenti difficili. Lo dicono i ricercatori di Berkley dopo aver analizzato 35 volontari.

Durante il sonno, e specialmente durante la fase REM, il cervello spegne le sostanze chimiche legate allo stress e dunque cancella i cattivi ricordi e ci regala un periodo di rilassamento e di serenità assoluta. Durante l’esperimento si è notato come i volontari che avevano visionato immagini molto forti prima di una buona notte di sonno, il giorno dopo, rivedendo le stesse immagini avessero reazioni molto più morbide. Il sonno, infatti, aveva rimosso la paura e l’ansia generata da quelle immagini e dunque “resettato” le reazioni emotive davanti alle stesse.

Questa “terapia del sonno” non funziona però con chi ha già rimosso i ricordi dolorosi in precedenza. Ad esempio, le persone che soffrono di sindrome post-traumatica, durante il sonno, sviluppano invece molti incubi. Ciò accade perchè il loro cervello, a causa del forte trauma, ha già rimosso di per sé il ricordo e durante la notte … in fase di relax … tende a ripescarlo dalla dimensione oscura in cui lo aveva relegato.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico