Home » Benessere » Smascherare il Parkinson con un'analisi del sangue

Smascherare il Parkinson con un'analisi del sangue

Lo spettro del Morbo di Parkinson, la malattia degenerativa che porta al corpo un tremore incontrollabile e che, col passare del tempo, distrugge le cellule cerebrali potrebbe essere individuata grazie a una semplice analisi del sangue.

Uno studio recente e innovativo ha scoperto che nel sangue dei malati di Parkinson si sviluppa una sostanza particolare, generata dalla proteina, l’alfa-sinucleina fosforilata, che si presenta solo quando la malattia è già in corpo. Riuscendo a individuare la presenza di questa proteina si potrebbe prevedere l’insorgenza dei sintomi del Parkinson e dunque cominciare a trattare il paziente per tempo, portandosi in vantaggio rispetto alla malattia. Al momento esistono cure sperimentali per il Morbo di Parkinson, ma solo da applicare a malattia già manifesta. Scoprire la malattia prima che questa cominci a far danno potrebbe aiutare moltissimo i medici anche nello studio di queste cure e negli effetti che potrebbero avere se somministrate molto per tempo. La scoperta di questa proteina potrebbe dunque fornire alcune delle risposte ancora attese per questo problema che colpisce 200.000 persone ogni anno solo in Italia!

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico