Home » Benessere » Ricerca: Israele dichiara guerra ai batteri!

Ricerca: Israele dichiara guerra ai batteri!

«Abbiamo i modificato geneticamente i batteriofagi in modo che una volta che abbiano infettato i batteri, trasferiscano un gene dominante che conferisce a essi una rinnovata sensibilità ad alcuni antibiotici», ha spiegato il dottor Udi Qimron dell’università israeliana di Sackler (Tel Aviv). Il che, tradotto in parole semplici, significa che è stata messa a punto quella che potrebbe essere l’arma finale contro i batteri nocivi.

La necessità nasceva dal problema, sempre più attuale, di batteri super-resistenti, spesso nati e “coltivati” dentro gli ospedali stessi e dunque abituati a passare da un corpo all’altro e a subire terapie con tanta continuità da abituarsi ad esse. La nuova resistenza dei batteri agli antibiotici ha causato allarmi mondiali come la “Escherichia Coli Killer”, l’estate scorsa, o come certi ceppi influenzali che sembrano non trovare rimedio.

Lo studio israeliano deve ancora essere verificato da test sugli uomini, ma la base di partenza testata sugli animali pare essere già molto promettente. In pratica non si creano nuovi antibiotici più forti e più potenti, ma si modificano i batteri “forti” facendo loro “dimenticare” la propria resistenza e rendendoli dunque di nuovo vulnerabili. Una soluzione che potrà facilitare le cure perchè si potranno continuare ad usare i medicinali di sempre, senza aggiunte e senza ulteriori esperimenti.

admin

x

Guarda anche

Ecco come il dottor Nicola ha salvato Lia da una sindrome rarissima

Il genio non deve essere per forza una persona che riesce a creare capolavori ogni ...

Condividi con un amico