Home » Benessere » Sclerosi Multipla: anche a Bologna, via libera al Metodo Zamboni

Sclerosi Multipla: anche a Bologna, via libera al Metodo Zamboni

Avevamo già presentato questo innovativo metodo, ideato dal professor Zamboni, per diagnosticare la sclerosi multipla attraverso dati sulla insufficienza venosa cronica. Una rivoluzione tutta italiana della medicina che finora solo la regione Toscana aveva avuto il coraggio di sperimentare.

La notizia del giorno è che finalmente qualcosa si “ammorbidisce” nel panorama della ricerca italiana e si è dato il via libera al “metodo Zamboni” anche in altri centri sanitari, come l’ospedale Bellaria di Bologna. Verranno scelti dei candidati, valutati caso per caso in base alla gravità e al tipo di sclerosi multipla, quindi verrà fatta una attenta diagnosi e la valutazione degli effetti della cura.

Il metodo si basa sulla convinzione che i vasi sanguigni ostruiti diano origine ai disturbi della sclerosi multipla e dunque liberando queste vie circolatorie si dovrebbe limitare o arrestare il danno fatto dalla malattia. Con lo stesso metodo si potrà inoltre prevedere in quali soggetti la malattia potrà manifestarsi e intervenire preventivamente per salvarli. Lo stesso Zamboni dichiara che il metodo va migliorato, e ci vorranno anni perchè ciò accada, ma ha già il sostegno di alcuni ospedali, dei colleghi e dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla che finanzierà volentieri i suoi test.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico