Home » Benessere » PEDF: una speranza contro le metastasi al cervello

PEDF: una speranza contro le metastasi al cervello

E’ sempre un rischio dare speranza, quando si parla di cancro. Ma anticipare il cammino delle buone notizie può regalare ottimismo a chi attende da tanto tempo una soluzione. Potrebbe essere ciò che sta accadendo, per quanto riguarda le metastasi al cervello, con l’agente PEDF.

Le metastasi al cervello sono la principale causa di morte per molte donne malate di cancro al seno, una malattia in sé ormai gestibile, se presa in tempo grazie alla prevenzione. Esistono infatti ottime speranze di sopravvivenza per chi si ammala di tumore al seno, se si evita la diffusione delle metastasi dentro il cervello. Per tentare di fare proprio questo, alcuni ricercatori americani hanno provato a impiegare l’agente PEDF (Pigment Epithelium-Derived Factor) già usato per fermare la degenerazione maculare. I risultati stanno dimostrando che l’uso di questo agente riesca non solo a bloccare le metastasi ma anche a sanare i neuroni danneggiati. Si tratta di risultati iniziali che andranno attentamente valutati, ripetuti e ri-testati in varie condizioni e su differenti soggetti ma l’inizio è già una strada positivamente aperta verso una probabile soluzione a questo grave problema. Si attendono ulteriori conferme nei mesi a venire.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico