Home » Benessere » Prima ti sposo, poi mi deprimo! Cos'è il Post-Wedding Blues

Prima ti sposo, poi mi deprimo! Cos'è il Post-Wedding Blues

Deve essere certamente una caratteristica delle donne, quella di reagire ad una potente emozione positiva con un calo psico-fisico da paura! Succede con l’acquisto di un vestito (“Lo volevo tanto, ma ora che ce l’ho….non so!”), con la nascita di un figlio (depressione post-parto) e a quanto pare anche con le nozze.

Non è una regola valida per tutte, naturalmente. Infatti colpirebbe solo il 10% delle neo-spose (con qualche percentuale anche fra i neo-mariti!) ma è una realtà che va studiata. Cosa porta, infatti, una persona che ha fortemente voluto un matrimonio, una cerimonia, una festa e una nuova vita a pentirsene subito dopo ? Si calcola che il Post-Wedding Blues, la depressione post-matrimoniale, cominci subito dopo il rientro dal viaggio di nozze e si manifesti con muso lungo, lacrime senza motivo, senso di fallimento e inadeguatezza. E’ un passaggio naturale in chi deve forzatamente passare dal sogno alla vita reale e, in linea di massima, passa in poche settimane.

Se però dovesse perdurare più a lungo, è bene approfondire e magari consultare uno psicologo o uno psicoterapeuta di coppia che possiedono le “armi” migliori per far aprire gli occhi sulle cose belle che si hanno e faranno capire quanto ne vale la pena, se si è lottato tanto per averle. Il resto dovrà farlo il/la partner, con molto affetto, molte attenzioni e soprattutto evitando di cominciare quegli odiosi confronti (“Mia madre lo cucina in modo diverso”, “A casa mia si faceva meglio di così”) che normalmente abbattono il morale di un compagno. Fatela sentire… o FATELO sentire … veramente speciale, così che sappia di aver intrapreso la strada giusta.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico