Home » Benessere » Alimentazione: la vita è dolce… ma fino a un certo punto!

Alimentazione: la vita è dolce… ma fino a un certo punto!

L’eccesso porta sempre danno, in ogni ambito, in ogni campo, anche là dove sembra che tutto sia sano e genuino. I dolcificanti, sostituti naturali e (a quanto dicono in molti) meno dannosi dello zucchero, non sarebbero poi così “buoni” col nostro organismo.

Lo studio viene dagli USA, dove sono stati messi a confronto lo zucchero e il fruttosio. Una quarantina di volontari sono stati divisi in due gruppi e invitati a bere bevande classiche zuccherate (50% fruttosio e 50% glucosio) o 700 grammi di una bevanda a base di fruttosio libero HFCS (55% fruttosio e 45% glucosio). Venivano quindi eseguite delle analisi specifiche per vedere la velocità di assorbimento nel sangue e gli effetti, nell’immediato e nel lungo termine.

Il primo risultato ha mostrato che chi beveva la bevanda HFCS tratteneva nel sangue più fruttosio di chi beveva le bibite classiche, nonostante la quantità fosse pressoché simile in entrambe. Essi inoltre presentavano aumenti nell’acido urico e nella pressione arteriosa, rispetto a chi beveva le bevande zuccherate in modo classico. Saranno dunque necessari altri studi per completare l’indagine, ma da ciò che si è visto finora, non vi sono benefici derivanti dall’uso di un dolcificante diverso dallo zucchero … anzi, alcuni dolcificanti sostitutivi (come il fruttosio) alterano in negativo i valori del nostro corpo.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico