Home » Benessere » Genitori "anziani", rischio autismo per i figli

Genitori "anziani", rischio autismo per i figli

Le condizioni economiche preoccupanti dei nostri giorni, unite alla carenza di lavoro, fa sì che molte coppie decidano di metter su famiglia molto tardi, a volte anche superati i 40 anni. Niente di grave, se non fosse che così si mettono a rischio i figli che potrebbero nascere.

Sebbene le donne possano concepire fino a 45 anni e gli uomini fin quasi ai 70, bisogna tener presente che così come invecchia il corpo invecchiano anche ovociti e spermatozoi, che dunque sono più difettosi nell’età più adulta. Non è una regola universale, infatti i 40 anni possono anche rivelare soprese piacevoli (è più facile per una donna concepire dei gemelli a questa età) … ma sono tanti anche i rischi malattie.
Una delle più diffuse è la sindrome di Down, che si manifesta più facilmente nei figli di coppie “anziane”. Ma anche l’autismo è un disturbo che si può presentare in questi bambini. Uno studio danese lo conferma, e avverte che l’età del genitore è indifferente. Ovvero, basta che uno solo dei due sia molto anziano per far sì che queste patologie e anomalie genetiche si presentino.

admin

x

Guarda anche

La misteriosa “asma dei calciatori”

Allarme! In Inghilterra, un giocatore di calcio su tre soffre di asma! Che sta succedendo ...

Condividi con un amico