Home » Benessere » Rifarsi la verginità? In Cina è pericoloso

Rifarsi la verginità? In Cina è pericoloso

La Cina approda prepotentemente nella modernità, nel mondo “occidentalizzato”, e lo fa attraverso una delle armi più amate dai Paesi non comunisti e non dittatoriali: la libertà sessuale!

Sembra una storia ironica, ma è tutto vero. Le ragazze cinesi hanno scoperto la gioia del sesso, delle relazioni prematrimoniali, dei rapporti liberi fatti per “divertimento” . Ma siccome il matrimonio è ancora visto come un passaggio sacro della vita sociale, e va fatto secondo tutti (ma proprio TUTTI) i crismi, l’ultima moda era quella di ricostruirsi la verginità all’ultimo momento, grazie ad alcune improbabili “protesi” in vendita su internet in tutto il territorio del Paese del Drago.

Il problema è che questo trucchetto (una sorta di membrana sintetica che rilasciava un finto liquido rosso durante il rapporto della prima notte di nozze) è stato scoperto e dichiarato pericoloso dalle autorità sanitarie cinesi. Le sostanze chimiche di cui è costituito sarebbero fonte di pericolose infezioni e di cancro all’apparato genitale femminile, e dunque la polizia sta provvedendo a fermarne la vendita sia nei negozi che sul web. Incredibile la reazione delle giovani donne cinesi che hanno accolto la notizia, più che con un sospiro di sollievo per la salute preservata, con una serie di manifestazioni di protesta. La verginità, quella finta, non si tocca!!!!

admin

x

Guarda anche

Vince la leucemia e … viene licenziato!

Non è da tutti, vincere la leucemia. Un uomo di 57 anni di Torino, però, ...

Condividi con un amico