Home » Benessere » Psicologia: educare i genitori ad educare i figli

Psicologia: educare i genitori ad educare i figli

Sono spesso assenti, per giustificatissimi motivi di lavoro, ma allo stesso tempo sono sempre in agguato … le unghie di fuori … per attaccare chiunque si permetta di dire mezza parola di troppo sul “loro bambino”. Sono i genitori moderni.

Purtroppo sono in aumento, nelle scuole italiane, i casi di bambini che non seguono le regole, che non sanno come relazionarsi con i coetanei, che si ribellano agli insegnanti. Bambini “maleducati”, nel senso vero e proprio del termine. Educati male. O non educati affatto. Perchè i giovani genitori moderni, per senso di colpa, tendono ad accontentare e a proteggere il “cucciolo” dandogli sempre ragione.

Ora, il punto è che bisogna educare questi genitori prima che i bambini. Nessuno nasce genitore, lo si diventa con l’esperienza. Se questa esperienza non la si cerca nemmeno, si farà solo del male al proprio figlio. Ne è sicura la professoressa Paola Milani, docente di pedagogia dell’università di Padova: i genitori devono accettare il confronto, con gli insegnanti, con i nonni, con altri genitori. Devono collaborare, e non alzare un muro contro chi cerca di far notare loro quello che non va nei propri figli. La maestra che vi chiama per parlarvi dei problemi scolastici del ragazzino… non è un nemico da abbattere per “non traumatizzare” vostro figlio, ma un alleato per fare di lui (o di lei) una persona in gamba e onesta nel futuro.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico