Home » Benessere » Per San Valentino… innamoratevi di un bimbo epilettico

Per San Valentino… innamoratevi di un bimbo epilettico

Si svolgerà domani, 14 febbraio giorno di San Valentino, la giornata della LICE (Lega Italiana Contro l’Epilessia), scelta non a caso, dato che il famoso “santo degli innamorati” è anche il patrono dei malati di epilessia. In questo contesto fatto di Baci Perugina e di frasette d’amore, a Roma verrà presentato un libro che parla di epilessia ai più piccoli. O meglio, che parla di piccoli con l’epilessia.

Si intitola “Sara e le sbiruline di Emily” (di Rachele Giacalone) e racconta di una mamma che illustra alla propria bambina malata di epilessia cosa succede nel suo cervello. Lo fa col linguaggio semplice e pulito dei bambini, dove i neuroni diventano “fili”, gli attacchi epilettici diventano “fulmini” e il tremore del corpo diventa “traballina” o “sbirulina”. Un gesto educativo di una mamma che tenta di abituare la propria bimba alla malattia con cui dovrà convivere tutta la vita, un vero gesto di AMORE nella giornata che celebra l’amore.
Per aiutare questa mamma e la sua bimba, ma soprattutto per aiutare tutti i malati di epilessia, chi vuole potrà scaricare il libro in versione i-pad sul sito www.iwebmaster.it. L’epilessia è una malattia che colpisce prevalentemente nell’infanzia e nella prima adolescenza, età delicate non solo perchè si forma la sicurezza dell’individuo ma perchè si tende a far gruppo … e questa malattia tende invece ad emarginare i malati, visti spesso come “strani” o come “mostri” dai più piccoli. Grazie al libro e all’impegno della LICE invece si potrà diffondere un messaggio importante tra i bambini: un messaggio di accoglienza dei compagnetti epilettici che potrà diventare solidarietà e aiuto concreto col passare degli anni, quando i piccoli diventeranno adulti, informati e non più spaventati dalla diversità di chi sta male.

admin

x

Guarda anche

Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Emelle Lewis è una giovane donna di 22 anni, di Huddersfield, in Gran Bretagna. Il ...

Condividi con un amico