Home » Benessere » Mente e corpo: troppe calorie nemiche della memoria

Mente e corpo: troppe calorie nemiche della memoria

I ricercatori della Mayo Clinic di Scottsdale, in Arizona (USA) hanno presentato uno studio interessante che dimostrerebbe la correlazione tra consumo di cibi ipercalorici e calo della memoria.

Sono stati analizzati oltre 1200 individui di età superiore ai 70 anni e suddivisi in gruppi diversi in base all’apporto calorico giornaliero. Si andava da quote caloriche piuttosto normali fino a livelli esagerati (2000-6000 calorie). Proprio i soggetti di questo ultimo gruppo presentavano i sintomi del Mild Cognitive Impairment (MID), ovvero del declino cognitivo lieve, cosa che invece gli altri gruppi non presentavano, o presentavano in misura molto minore.

Il MID è appena percettibile, come sintomatologia, ma se trascurato arreca gravissimi danni alla memoria e porta inevitabilmente all’insorgere di morbo di Alzheimer. Lo studio dimostra che, oltre ai vari fattori tradizionali considerati, chi mangia troppo e non smaltisce adeguatamente le calorie assunte è due volte più a rischio di questo genere di patologie. Dunque sarebbe sempre consigliabile una dieta più sana, con meno grassi, e più movimento. A partire dalla più giovane età senza dubbio, ma a maggior ragione quando si entra nella terza.

admin

x

Guarda anche

Ansia: ecco come la combattono gli psicologi

Alcuni studiosi americani dell’Università di Washington hanno analizzato l’ansia da un punto di vista totalmente ...

Condividi con un amico