Home » Benessere » Bronchite cronica, come agire

Bronchite cronica, come agire

Potete chiamarla Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva, o BPCO, o più semplicemente bronchite cronica. E’ un disturbo comune caratterizzato da tosse continua, catarro e affaticamento con difficoltà respiratoria. Ed è un problema che se non si cura in tempo può diventare pericoloso.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha da poco stilato delle nuove linee guida per riconoscerne sintomi ed evoluzione, in modo che il paziente aiuti il medico nella diagnosi che deve essere il più possibile tempestiva. Invece il più delle volte non lo è, perchè i sintomi iniziali vengono confusi con raffreddore, postumi influenzali e il paziente tende a farci il callo, finchè non si aggrava all’improvviso. Esistono dei test che permettono a ogni persona, anche senza l’aiuto del medico, di valutare bene ogni singolo sintomo per capirne la differenza.

Basta informarsi col proprio medico per avere i test CAT e mMRC, facilissimi da fare a casa. Se si ha qualche sospetto è meglio farsi fare una spirometria, un esame che può eseguire anche il medico di base. Se la diagnosi conferma la bronchite cronica, per prima cosa bisogna eliminare sigarette, sigari e fumo, attivo o passivo che sia. In secondo luogo, prendere nota delle varie ricadute e creare così una “storia del fenomeno”. Infine, con l’aiuto del medico, capire quale medicinale è il più adatto a noi, in base a quale livello di bronchite abbiamo (sono stati individuati 4 tipi di paziente BPCO). Seguendo questo iter è possibile convivere con la malattia e tenerla a bada per evitare che si aggravi.

admin

x

Guarda anche

Unicef: 17 mln di bambini respirano aria inquinata

Sarebbero almeno 17 milioni i bambini nel mondo costretti a respirare aria molto inquinata. L’allarme ...

Condividi con un amico