Home » Benessere » Vesti casual? Sei depresso

Vesti casual? Sei depresso

Un recente studio inglese, condotto dai ricercatori dell’University of Hertfordshire, ha puntato l’attenzione sul collegamento mente-corpo che passa attraverso il modo di vestire, ipotizzando teorie interessanti e non troppo lontane dalla realtà.

Da un’inchiesta condotta su circa 100 volontarie donne è risultato che oltre la metà (60%) indossa jeans, magliette scelte a caso e giacche non per forza abbinate, soltanto quando si sente fortemente depressa. Se l’umore è buono e l’energia scorre nelle vene si perde più tempo davanti all’armadio a cercare le combinazioni migliori e i capi migliori da indossare. Naturalmente esiste un buon gruppo di persone che ama vestire casual e quando lo fa è davvero felice di farlo, ma in base alle dichiarazioni della maggioranza lo stile sportivo-casuale è legato alla tristezza.

Non è un’ipotesi campata per aria, infatti quando ci si sente depressi per prima cosa si perde interesse nella propria persona, si smette di curarsi anche nell’aspetto. Ed il modo di vestire si adegua a questa mancanza di cura. Inoltre, chi si sente triste o abbattuto tende a scegliere colori sempre spenti, o comunque freddi, tendenti più al blu o al nero che al bianco, al giallo o al rosso. Ed ecco perchè il prevalere dei pantaloni jeans, quasi sempre blu scuri. E’ anche vero, però, che i jeans sono la massima espressione della comodità ed è dunque possibile che siano scelti così spesso per questo motivo.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico