Home » Benessere » Ricerca: adesso si scommette sul Sud

Ricerca: adesso si scommette sul Sud

La ricerca italiana comincia ad alzare la voce, finalmente! Lo fa scommettendo su una delle aree del Paese più emarginata, meno ascoltata, spesso ignorata: il Meridione. L’iniziativa interessante viene dal professor Vincenzo Mirone, ordinario di Urologia all’Università Federico II di Napoli e si chiama PROSUD.

Lo scopo principale della nuova fondazione per la prevenzione e la ricerca è quello di puntare sulla lotta contro il cancro, in modo particolare contro il cancro alla prostata e altri problemi gravi maschili. Questo perchè, contrariamente alle donne -più attente alla prevenzione, gli uomini si trascurano e ricorrono al medico solo quando è ormai tardi. A tutto questo si aggiunga che il sud Italia è ancora fermo per quanto riguarda molte innovazioni, che qui arrivano con ritardo o con poca informazione. La fondazione vuole appunto colmare queste gravi lacune e cercare di rilanciare la “buona sanità” che proprio qui, al sud, è spesso un miraggio.

Un altro obiettivo di PROSUD sarà quello di sfruttare le risorse locali. Il Meridione è patria di tantissimi giovani medici e ricercatori valenti che sono costretti ad andar via per colpa delle baronie, della mancanza di mezzi e di fiducia. Si cercherà di creare progetti apposta per impiegare queste menti preziose nel loro luogo di origine e rendere così più funzionale l’intera macchina sanitaria meridionale, risolvendo così anche un’altra triste piaga meridionale: quella dei “viaggi della speranza” che comportano disagi e dispendio economico, spesso per famiglie che non possono permetterselo.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico