Home » Benessere » L'andrologo: sconosciuto ai maschi, ascoltato dalle femmine

L'andrologo: sconosciuto ai maschi, ascoltato dalle femmine

Se per le ragazze il punto di partenza è il ginecologo, per i ragazzi è l’andrologo. In un tempo in cui le famiglie delegano al caso l’educazione sessuale dei figli, il medico diviene un importante punto di riferimento per i giovani che si avvicinano alle prime esperienze sessuali.

Le donne, però, corrono subito a informarsi … mentre i maschi rimandano per troppo tempo, preferendo tentare la sorte o informarsi con gli amici. Col risultato che molti di loro non sanno cosa sia o non usano il preservativo, non fanno attenzione alle malattie e non sanno nemmeno quali problemi possono sorgere durante il primo rapporto (ansie di prestazione, problemi di erezione, ecc.). Molti ad esempio non sanno che alcune malattie sessualmente trasmissibili si prendono dalla compagna e che, se trascurate, possono portare a infertilità.

La prevenzione inizia già a 17 anni, ma l’informazione può iniziare anche prima. I medici, dopo test condotti presso scuole superiori di cinque regioni del nord Italia, hanno deciso di cominciare a comunicare tramite web, attraverso i tanto amati social forum. Dai sondaggi risulta che l’interesse verso l’andrologo è più alto tra le femmine che tra i maschi, a conferma della tendenza delle donne a essere sempre ben informate sulla salute in generale … e anche ad essere più brave nella prevenzione di malattie sessuali. Sono infatti le ragazze, spesso, a “costringere” i compagni ad andare dall’andrologo o a riferire loro i consigli di quest’ultimo.

admin

x

Guarda anche

Stati Uniti, in arrivo profilattici ‘su misura’

Negli Stati Uniti in arrivo profilattici ‘su misura’ e più piccoli per soddisfare le richieste ...

Condividi con un amico