Home » Benessere » Inventato a Roma "l'annusatore di tumori"

Inventato a Roma "l'annusatore di tumori"

Si chiama Eugenio Martinelli, è un giovane ingegnere elettronico dell’Università di Roma Tor Vergata, che ha brevettato un macchinario talmente geniale da aver ricevuto il finanziamento di 105 mila euro dalla «Fondazione Umberto Veronesi». Si tratta di un “annusatore di tumori”, un marchingegno elettronico capace di individuare la presenza di un tumore dall’odore!

Il nostro corpo si trasforma, in base allo stato di salute, ed è scientificamente provato che le cellule sane cambiano odore quando si ammalano. Succede alle cellule della pelle (mai sentito la differenza tra il sudore da sport e il sudore “da febbre”?), all’alito (quante volte il medico annusa la bocca per capire se vi sia o meno un problema allo stomaco?) e all’urina umana. Tuttavia distinguere con l’odore la presenza di un tumore è impossibile, perchè si tratta di variazioni infinitesimali che spesso soltanto i cani percepiscono. Ma i cani non possono spiegare, poi, in cosa consiste il cambiamento. Ed ecco allora l’idea del dottor Martinelli.

L’analizzatore elettronico ideato dall’ingegnere mira ad analizzare, con sensori ad altissima potenza, le variazioni di “odore cellulare” che si riscontrano nel fiato, nell’urina e nel sudore delle persone. I dati verranno immagazzinati e catalogati, in modo da conservare un precedente importante per l’indagine, e registreranno quelle minime variazioni che segnalano la possibile presenza di una malattia. In questo modo si potranno scoprire i tumori molto prima che comincino a manifestarsi fisicamente e magari intervenire in tempo più che utile per l’individuazione e il trattamento. Una corsa contro il tempo che permetterà di salvare molte persone prima ancora che sappiano di essere malate.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico