Home » Benessere » Appendicite: medicine al posto del bisturi

Appendicite: medicine al posto del bisturi

Un intervento chirurgico, anche il più banale al mondo, può sempre portare con sé un 1% di rischio, ed ecco perchè quando è possibile si cerca di evitarlo, per non creare ansie e disagi ai pazienti e ai medici che li curano. Sarà possibile farlo anche con un classico della chirurgia: l’appendicite.

Uno studio condotto in Inghilterra ha cercato di capire se una terapia a base di antibiotici possa effettivamente sostituire il bisturi nel caso della infiammazione all’appendice. Si sono analizzati 900 pazienti adulti con diagnosi di appendicite acuta (senza complicanze), di cui 470 hanno ricevuto antibiotici e 430 sono stati operati. I controlli nel breve e lungo termine hanno dimostrato come le persone trattate con i medicinali avessero una riduzione del problema del 31% e un successo del 63% a distanza di un anno dall’inizio del trattamento.
E’ logico che in presenza di appendicite grave o di sospetta peritonite l’intervento rimane sempre la scelta migliore, ma in casi di irritazione meno grave si dovrebbe rivalutare la terapia antibiotica, per tanto tempo ignorata. Essa potrebbe non solo calmare i sintomi ma addirittura risolvere del tutto il problema, evitando al paziente di sottoporsi alla chirurgia. Studiando questo genere di cura non è da escludere che si potrà, in futuro, affidarsi soltanto alle medicine.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico