Home » Benessere » Crisi e suicidi: come fermare la terribile escalation?

Crisi e suicidi: come fermare la terribile escalation?

Sostituire il governo attuale con uno nuovo e più attento ai bisogni dei cittadini, è questa la risposta che molto darebbero alla domanda. Ma il problema è ben più ampio di una legislatura. La crisi che sta soffocando l’Europa deriva da “giochi di speculazione” che non si fermeranno nel breve tempo e dunque continuerà, con qualsiasi governo in carica. E la mancanza di prospettive, di speranze, di certezze mina le menti più deboli e causa il suicidio.

Le persone che si tolgono la vita non sono da condannare, ma da compatire. Sono persone probabilmente poco sicure o troppo sicure che, in caso di crisi, si trovano a non saper uscire da situazioni lavorative difficili o non preparati ad affrontarle nel modo giusto. La loro scelta drastica è dovuta a una “momentanea ma fatale incapacità di intendere e volere” (perchè in piena coscienza, l’istinto di conservazione impedisce un gesto come il suicidio) … ma il fenomeno può avere un drammatico seguito se si influenzano altre menti sofferenti.

Il consiglio è per i media. Pur parlando dei casi di suicidio, perchè è giusto considerare la cronaca drammatica dei nostri giorni, evitare di spettacolarizzarli e soprattutto aggiungere sempre, nel servizio o nell’articolo, parole di speranza per chi legge. Inviti a resistere, confronti con altre gravi crisi (1870, 1929) che alla fine sono state superate. Inviti a parlare se si è in forte difficoltà. Se poco si può fare contro un dramma già avvenuto, si può comunque tentare di fermarne la diffusione a macchia d’olio con notizie equilibrate.

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico