Home » Benessere » Traumi stradali: più sicurezza per i ciclisti

Traumi stradali: più sicurezza per i ciclisti

Sono la testa e l’addome i punti più a rischio per i ciclisti. In una società che va sempre più di fretta aumentano gli incidenti, soprattutto nelle grandi città, e uno studio condotto a Londra mette in guardia chiunque ami le due ruote. Ecco come proteggersi.

Lo scontro con gli altri mezzi di trasporto è la prima causa di ricovero in ospedale per i ciclisti, anche se non per forza è causa di morte. La morte avviene principalmente dopo uno scontro con mezzi pesanti, come furgoncini o camion, o per incidenti autonomi. Invece lo scontro con automobili causa lesioni meno gravi, anche se capaci di lasciare comunque un segno permanente nella salute della persona.

La ricerca vuole sensibilizzare la politica della sicurezza stradale includendo anche i ciclisti nel programma di trasformazione della città: più piste ciclabili, più controlli, ma anche l’attivazione di dispositivi elettronici per far sì che i mezzi possano individuarsi tra loro evitando scontri anche fatali.

admin

x

Guarda anche

Salire le scale … non solo una questione di dieta

Fare le scale, far la spesa a piedi, andare in centro in bici invece che ...

Condividi con un amico