Home » Benessere » Disturbo alimentare da stress, cos'è e come evitarlo

Disturbo alimentare da stress, cos'è e come evitarlo

Colpisce le donne, soprattutto quelle “in carriera”, impegnatissime e tuttavia desiderose di portare avanti anche una famiglia. Gli inglesi, che la conoscono da tempo, l’hanno battezzata STRESSORESSIA… anoressia da stress. Purtroppo esiste, e va combattuta.

Le vittime della “Stressoressia” sono persone (donne) di età compresa tra i 28 e i 40 anni, con famiglia e figli al seguito, con molti impegni, responsabilità e tensioni. La mancanza di tempo fa sì che si riduca l’alimentazione in modo graduale, saltando oggi il secondo, domani lo snack, dopodomani il caffé di mezza mattinata … a lungo andare si cancella il cibo dalle priorità quotidiane. Il mangiare viene considerato “perdita di tempo” e dunque viene rimpiazzato da straordinari e sedute di lavoro.

La diminuzione graduale del cibo fa sì che lo stomaco si adatti gradualmente alla mancanza dell’alimentazione, per cui la persona non sente grossi fastidi all’inizio. E’ un processo lento che però porta a una denutrizione seria, a un rifiuto del cibo che inevitabilmente diventa anoressia. Se non riuscite a prendervi delle pause da voi stesse, fatevi aiutare da uno psicologo o da un dietologo che almeno regoli la vostra alimentazione in base ai vostri tempi. Ma fate in modo che l’abitudine al cibo non passi, altrimenti potreste rischiare seriamente la vostra vita.

admin

x

Guarda anche

Quando per farsi accettare ci si stressa a morte

Essere bravi come il fratello maggiore, essere moderni come l’amica, essere pronti a ubriacarsi come ...

Condividi con un amico