Home » Benessere » Chirurgia: reimpianto della mano in Umbria

Chirurgia: reimpianto della mano in Umbria

Un incidente sul lavoro e un ragazzo di 33 anni si ritrova con una mano amputata e le ossa dell’avambraccio spezzate verso l’esterno. Una ferita impressionante e difficile, oltre che dolorosa e fortemente invalidante, che però è stata risolta nel migliore dei modi all’ospedale di Terni, in Umbria.

La delicata operazione di microchirurgia ricostruttiva è stata eseguita dalle equipes del professor Maurizio Altissimi e dal dottor Braghiroli, dell’ospedale Santa Maria. Un lavoro di precisione durato ben dieci ore, durante le quali sono state sistemate le fratture e riattaccata la mano al polso.
Le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti e il reimpianto risulta vitale con un buono stato del circolo artero-venoso.” dichiarano i medici, soddisfatti. I sanitari sono ottimisti anche se è presto per sciogliere la prognosi e vedere le conseguenze del reimpianto. A quanto si vede fino ad ora, il paziente sta reagendo bene e se tutto dovesse andare per il meglio sarebbe un’altra vittoria per la chirurgia italiana, che nel Centro si sta specializzando sempre più in interventi ricostruttivi.

admin

x

Guarda anche

Mente e corpo: vive più a lungo chi ha “carattere”

TESTARDI E DETERMINATI, ecco come sono i soggetti che campano cent’anni! Lo rivela uno studio ...

Condividi con un amico