Home » Benessere » Policlinico di Palermo: dopo la chiusura di Oncologia si corre ai ripari

Policlinico di Palermo: dopo la chiusura di Oncologia si corre ai ripari

La chiusura del reparto oncologico del Policlinico Giaccone di Palermo era stata decisa dal ministro della Salute in persona dopo un’ispezione che rilevava gravi carenze e lacune, sia nella struttura che nel comportamento del personale.

In questo panorama allarmante, c’è da pensare subito ai pazienti, che oltre ad aver subito il danno (la malasanità) devono subire anche la beffa (la chiusura del reparto) e rischiano di rimanere senza assistenza. Ma a muoversi è stato lo stesso Policlinico che ha trovato l’accordo con l’ospedale Civico, il quale prenderà in carico i pazienti per continuare le terapie.

Nel frattempo continuano i controlli e i lavori per risolvere i problemi rilevati, che, ricordiamo, erano venuti allo scoperto dopo la morte di una giovane donna a cui era stato somministrato il farmaco chemioterapico sbagliato. L’ispezione aveva effettivamente mostrato che molti medicinali erano contenuti in bottigliette senza etichetta, oltre ad altre gravi inadempienze.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico