Home » Benessere » Un cane per amico, per i malati di Alzheimer

Un cane per amico, per i malati di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer è una malattia degenerativa del cervello che causa la morte delle cellule cerebrali e i conseguenti deficit cognitivi della persona, che perde la memoria, muta il comportamento e a volte diviene anche violenta.

E’ una malattia che si manifesta nella vecchiaia ma che si può prevenire, o rallentare di molto, se si seguono alcune semplici regole in giovane età. Una sana alimentazione, nessun vizio e molto movimento sono le prime cose da tenere a mente. Se si riesce a prendere queste abitudini da giovani le si portano avanti anche da anziani. Inoltre, socializzare e tenersi impegnati aiuta a completare “l’allenamento” cerebrale.

Allora quale soluzione migliore di un amico a quattro zampe?, si sono detti gli inglesi. E stanno portando avanti l’esperimento di cani accompagnatori di malati di Alzheimer che pare stia avendo un buon successo. I cani vengono addestrati a ritrovare le cose che i malati perdono o dimenticano, o a ricordare loro di prendere le medicine. Inoltre, un cane aiuta il malato a socializzare, ad esprimersi, a sentirsi meno solo. E lo impegna attivamente ogni giorno.

admin

x

Guarda anche

Ecco come “allenare” il cervello

Noi italiani non siamo un popolo di sportivi. O meglio, lo siamo finché “sportivo” vuol ...

Condividi con un amico