Home » Benessere » Combatti i batteri …. lasciandoli vivere in pace

Combatti i batteri …. lasciandoli vivere in pace

Causano malattie, infezioni, disagi e problemi, e sono presi di mira da migliaia di prodotti pubblicitari per l’igiene, che promettono di sterminare il 99,9% dei batteri. Eppure, dicono dagli USA, il modo migliore per combattere i batteri è … lasciarli vivere!

Sempre più batteri, al giorno d’oggi, stanno sviluppando una resistenza sorprendente agli antibiotici ed è sempre più difficile avere la meglio su di loro. Allora, se non puoi sconfiggere il nemico, fattelo alleato … e impara a disarmarlo! I ricercatori americani hanno scoperto che molti batteri presentano sulla loro superficie un complesso di proteine chiamato TAM (Translocation and Assembly Module) che li aiuta ad entrare nelle altre cellule e ad infettarle. Si dovrebbe dunque lavorare su farmaci che impediscano al TAM di compiere il proprio lavoro…. in tal modo non si ucciderebbe il batterio ma lo si renderebbe incapace di infettare. Quando si tenta di sterminare i batteri, infatti, sopravvivono solo i più forti, che si tramandano questa forza geneticamente, creando razze sempre più resistenti. “Disarmandoli”, invece, li si lascia vivere ma da esseri innocui. Un po’ come fare la castrazione chimica ai maniaci stupratori, così da renderli inoffensivi pur lasciandoli continuare a vivere.

admin

0 Commenti

  1. Non mi sarei mai aspettata di trovare in dea by day un’affermazione su un tema come la castrazione chimica. Trovo che sia agghiacciante.

    • Non si tratta di una “affermazione” ma di un termine di paragone. La castrazione chimica viene usata per “rendere innocui” gli stupratori, così l’intervento in laboratorio rende innocui i batteri. I confronti non sono opinioni, nè dichiarazioni….
      Io posso fare un confronto dicendo che “il fumo uccide come un serial killer”… ma non sto mica approvando, in tal modo, l’azione di un assassino, nè sto dicendo che chi fuma è un assassino.
      Impariamo a leggere bene le frasi e a fare le dovute distinzioni, CORTESEMENTE!

x

Guarda anche

Ecco il “test universale” che scopre i tumori in anticipo

Ci si lavorava da molti anni e forse ora si è giunti al risultato finale. ...

Condividi con un amico