Home » Benessere » La "moda" del cibo no-glutine, piace anche ai sani

La "moda" del cibo no-glutine, piace anche ai sani

Lo hanno inventato per i malati di Celiachia, che devono evitare il glutine assolutamente per non avere dolori e allergie spesso pure gravi. Eppure il cibo senza glutine sta diventando una “moda” alimentare anche tra i non malati. Con grosso dispendio di denaro, a volte anche inutilmente.

Si tratta certamente di cibo molto buono e molto speciale, che, oltre a non dare problemi di allergia “cura” piccoli fastidi quotidiani come irritazioni addominali, meteorismo, a volte anche diarrea e cefalea. Queste proprietà hanno scatenato la caccia all’anti-glutine anche da parte di gente sana che si progetta le diete da sola, seguendo o imitando quelle dei celiaci. E siccome questi prodotti costano, spendono tanti soldi inutili.

Una ricerca condotta tra l’Italia (dove la moda è appena arrivata) e gli USA (dove ormai è inflazionata!) ha dimostrato che non esistono collegamenti scientificamente provati tra l’assunzione di cibi senza glutine e la cura di meteorismi, cefalee e problemi addominali. Può capitare, dato che si tratta di cibi particolari, ma non vale per tutti. Dunque, forse è solo un “effetto placebo”, una pia illusione … che però costa il triplo, rispetto al comunissimo limone (ottimo contro la diarrea) e ad altri cibi “normali” che potrebbero contrastare gli stessi disturbi. Sarebbe sempre meglio consultare un medico, prima di lanciarsi nelle diete fai da te, seguendo le “mode”.

admin

x

Guarda anche

Se lo Stato paga la cannabis….

Ci sono 11 regioni italiane che già da tempo stanno sperimentando l’uso della Cannabis per ...

Condividi con un amico