Home » Benessere » La bambina che inventò la cura per il singhiozzo

La bambina che inventò la cura per il singhiozzo

Ha soltanto 13 anni, e collaborerà con una squadra di ricercatori laureati dell’Università del Connecticut (USA) per mettere a punto insieme un rimedio utile e definitivo contro il “singhiozzo cronico”… fastidiosissima malattia che colpisce raramente ma che, quando lo fa, dà il singhiozzo per giorni, anche per settimane!

Lei si chiama Mallory Kievman e il singhiozzo cronico lo ha provato due anni fa, per una estate intera. Ha provato di tutto, per fermarlo, metodi tradizionali (spavento, sette sorsi d’acqua senza respirare…) e metodi medicinali, sempre senza risultato alcuno. Finchè, un giorno, mescolando un lecca-lecca con aceto di sidro di mele e zucchero tutto si è calmato, come per magia.

Adesso, Mallory e i ricercatori stanno completando il progetto della creazione di un lecca-lecca che contenga tutti i principi della sua “cura improvvisata”, che, a quanto pare, pur nella sua “improvvisazione” aveva una basa scientifica importante. Riusciva infatti a sovra-stimolare i nervi della gola cancellando il messaggio del singhiozzo. Un vero successo, per la piccola Mallory, che ora sogna giustamente una carriera in medicina!

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico