Home » Benessere » Grandi fotografi aiutano l'AIL

Grandi fotografi aiutano l'AIL

Scattare la vita, fotografare il mondo per combattere il dolore più grande, e lo spettro della morte. L’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie organizza –da domani e fino al 17 maggio – una messa all’asta di fotografie di artisti illustri e meno noti, con l’unico scopo di dare ancora una volta un aiuto alla ricerca sul cancro.

Maurizio Galimberti e le sue polaroid, Franco Fontana, Massimo Vitali, Irene Kung, il grande Nino Migliori, Giuseppe Mastromatteo … solo per citarne alcuni… oltre agli esordienti (Susanna Pozzoli, Andrea Pugiotto e tanti altri) doneranno 50 opere all’associazione che provvederà a metterle in vendita al miglior offerente. Il ricavato andrà in particolare a sostegno del GRUPPO GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto) che si occupa della progettazione e gestione delle sperimentazioni cliniche, no-profit, in campo ematologico. Il GIMEMA è considerato uno dei centri di ricerca più all’avanguardia e sta provvedendo ad attrezzare, in giro per l’Italia, circa 150 sedi di cura per malati oncologici.
In modo particolare, l’evento ruoterà intorno alle opere in edizione limitata e autografata del maestro Galimberti, pezzo forte dell’asta e punto di attrazione per i molti visitatori che si spera verranno a vedere e donare.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico